skip to Main Content

L’estate di Aviha

12,00

di Gila Almagor

Una bambina di dieci anni, la madre che soffre di disturbi mentali, i primi anni Cinquanta in Israele, la vita di una comunità di immigrati appena arrivati dall’Europa.

Prima edizione: Febbraio 2021

Descrizione

Una bambina di dieci anni, la madre che soffre di disturbi mentali, i primi anni Cinquanta in Israele, la vita di una comunità di immigrati appena arrivati dall’Europa. Il nome della bimba, Aviha — un “nome strano” che letteralmente significa «il padre di lei» —, contiene il filo del racconto. Dal rapporto con la madre, ebrea polacca riuscita a fuggire prima della deportazione, alla ricerca del padre, morto prima della sua nascita, del quale in casa non si parla quasi mai. Aviha ripercorre l’unica estate in cui ha vissuto con la madre e la loro lotta contro l’ostilità del mondo che le circonda. Aviha non smetterà mai di cercare con tutte le forze l’amore e l’armonia, e di combattere per le sue passioni.

Close search
Carrello
Back To Top